Testimonianze

 

Andrea Z.

     Ciao Luca,

     Buon compleanno, oggi sono 40! Per me è stato un traguardo,un giro di boa direi, un età in cui fermarsi e trarre le prime conclusioni ... perché la vita dura in media 80 anni...

     40 anni di gioie: l'infanzia insieme, all'asilo, le elementari a giocare, poi le nostre strade si sono divise. Si cresce, si incontrano amici e amori... in questo mi ritengo fortunato, ho amici veri e fantastici, pochi giorni fa la dimostrazione, pronti a dare un mano anche se non richiesta... e vi avrei affidato i miei figli perché avrei saputo che li avreste trattati come fossero figli vostri. Si i miei figli, la cosa che amo di più al mondo, e ti senti Dio quando ti dicono: "Papà ti amo,sei il migliore del mondo" e tu fai di tutto per esserlo, giochi con loro smontando casa, travestendoti e facendo tante stupidate perché in fondo bisogna sempre essere bambini.

     Ho una moglie stupenda, una donna che sembra fragile ma ti dà la forza di andare avanti perché lei gli ostacoli non li affronta saltandoli, lei li abbatte come se niente fosse... Si perché problemi ce ne sono stati nella vita, come per tutti, grandi o piccoli che siano: il rischio di morire per appendicite, la paura di un tumore quando una mattina ti svegli e fai pipì colore Ferrari e aspetti piangendo i risultati degli esami perché non ti interessa di morire ma non vuoi lasciare una bimba di 3 anni...

     Poi si piange per cose minori, le fidanzate perse e gli amori non corrisposti... ma si può piangere anche quando ti ritrovi mesi senza stipendio perché la farmacia per cui lavori fallisce... si può piangere anche per gli amici che se ne vanno, per quelli che non ti capiscono, a volte perdi delle persone a cui vuoi un bene infinito ma li perdi, ti adegui e sai che devi tenerti in disparte quando vorresti corrergli incontro e abbracciarli, invece li saluti a mala pena perché sai che loro hanno fastidio... a volte li recuperi, altre no, però sai che una parte del tuo cuore è loro e ci sarai sempre,a vegliare ad aspettare...

     Ma in tutto questo piangi, e piangi in silenzio, da solo, perché la vita va presa col sorriso, perché le persone hanno già i loro problemi e non devono farsi carico anche dei tuoi!!!

     Caro Luca, tu queste cose purtroppo non le puoi più provare perché quella leucemia bastarda ti ha portato via 8 anni fa, tu questo traguardo lo hai raggiunto ma in un luogo dove forse starai meglio, chi lo sa... ti faccio solo gli auguri, ciao amico mio!

 

Alessandro

     Oggi son riuscito ad andare a trovare un caro vecchio amico, ero triste, angosciato per tutte le difficoltà che sto affrontando, il lavoro, la salute, i soldi... ogni volta che risolvo un problema se ne creano due.

     E mentre gli raccontavo queste cose lui ascoltava e sorrideva. Avevo un gran bisogno di sfogarmi, mentre gli raccontavo l'ultima che mi è successa, probabilmente carico di emozioni, mi è scesa pure qualche lacrima. E lui sorrideva.

     Così decisi che ci saremmo fumati una sigaretta e poi sarei tornato a casa, tutto quel freddo mi stava contraendo i muscoli e i dolori stavano diventando insopportabili. Vidi un sasso per terra, aveva un colore diverso da tutti gli altri grigi, e anche la forma era diversa, questo era quasi levigato e chiaro, tinta avorio. Lo presi e gli dissi che lo avrei conservato in ricordo di quell'incontro in cui io mi sfogavo e piangevo vomitandogli addosso tutti i miei problemi e lui sorrideva in silenzio.

     Ma anche oggi, come tutte le altre volte, quando lo saluto e mi allontano di qualche passo, poi mi giro come per ringraziarlo nuovamente per essere stato ancora una volta il migliore degli psichiatri, per avermi alleggerito di un po' di peso emotivo; e così, anche oggi, come le altre volte, vedo il suo faccione che sorride, con un sorriso così luminoso da aprirmi il cuore. Lo risaluto, alzo la mano e con il dito indico la sua lapide e dico "ciao bestia", come facevamo da piccoli. Son 4 anni e un paio di mesi che hai lasciato questo schifo di mondo. Ed ogni giorno Dio dovrebbe far nascere un altro come te. Mi manchi. E grazie per oggi Luca. Dedicato a mamma Piera, la mamma del miglior psichiatra che abbia mai avuto, l'unico di cui mi fiderò per sempre.

     Buonanotte

 

Alessandro (2)

     ...In questo hai perfettamente ragione... e sai una cosa ? Ho messo la sua foto sorridente appesa in sala ed ogni volta che passo da lui e vedo il suo sorriso, mi esce un sorriso naturale, pacifico, rilassato. Non sarà fisicamente tra noi, ma il sorriso più potente che abbia mai visto... E' in grado di cambiarmi la giornata... Straordinario. Senza dubbio la mia medicina più efficace.

 

Federico T.

     Ho sentito dire che 40 anni possono essere tanti o possono essere pochi, a seconda dei punti di vista...

     Mi sono chiesto allora quale potrebbe essere il NOSTRO punto di vista, cioè il mio e il tuo, per intenderci... Mi immagino mentre ne parliamo iniziando con discorsi seri: il lavoro, la famiglia, l’opportunità di risparmiare in vista della pensione, la casa 2.0 a risparmio energetico, la spesa all’Iper o all’Esselunga, la bicicletta o la corsetta, per poi mandarci a quel paese scoppiando a ridere non appena incrociamo i nostri sguardi che non lasciano dubbio alcuno rispetto alla poca credibilità di quanto ci stiamo raccontando...

     Avremmo concluso, incamminandoci verso la prima birreria, che il NOSTRO punto di vista, cioè riderci sopra, è in fondo quello corretto...

 

Emanuela

     Cara Piera,

ho ricominciato a scrivere... vorrei mandarti una poesia... non vuole essere nient'altro che un ringraziamento... e un volo dove c'è anche Luca...


Dissolvenze

Il cielo è un volo di rondini e così il mio animo, che si perde negli spazi infiniti
Tra le nubi e oltre quelle. Naviga leggero, lascia il pensiero alla terra.
Tristezza, nostalgia, rimpianti, ora paiono veli che hanno intrappolato la mia anima
Come corde, catene, a bloccarne le ali.
Volo
Scorgo,
Mi commuovo,
mi sento libera di essere.
Ma la libertà ha il prezzo della perdita e io non so tornare
Ora non ho una meta, non ho un luogo che si chiami casa.
Ho solo l’orizzonte dinnanzi a me
E il vuoto che sta sotto…
Ho paura
La vertigine fa da padrona, ma voglio seguire fiduciosa le rondini
Migrare
Andare
Amare l’infinito che non posso spiegare a parole
Perché ciò che è grande si banalizza
Perché ciò che è oltre il Cielo ha già deciso per noi.
Le membra si fanno aria,
la mente non mi domina più
Mi dissolvo
Rimane di me il ricordo
Non sono più
Se non in un altrove
A pochi concesso.



Ti voglio bene... Emanuela... per Luca.

 

Irene

     Sono Irene ...

     L'altra sera è stato qui il sig Lorenzo e ho avuto il piacere di fare due chiacchiere con lui. Vorrei raccontarvi una cosa, sperando di non disturbarvi.

     Conosco Luca da pochi mesi, poichè prima ne avevo sentito solo parlare da alcuni amici in comune di Torrazza e di Salice. Ci siamo conosciuti un giorno della scorsa estate, quando il Dr ... mi ha detto "ti presto questo libro per le vacanze, sono certo che ti piacerà".

     Che bella l'immagine di copertina, con il soffione che tanto mi faceva divertire da bambina. E che ancora adesso mi fa divertire, quando lo soffio sul naso del mio cagnolone e lui si arrabbia e sbuffando corre via! Che strano questo titolo ho pensato; io, d'abitudine, non leggo le prefazioni dei libri. Al primo giorno di vacanza ero curiosa di capire cosa avesse a che vedere quella camera 18... con dei baffi.

     Luca ed io abbiamo così trascorso qualche giorno insieme al mare, in Grecia. A dire il vero solo un paio di giorni, poichè il suo racconto mi ha letteralmente rapita.. ed il libro è presto finito. Ma lui, non so come, ha continuato a rimanere con me qualche giorno ancora. E ancora adesso, non so come, ogni tanto mi bussa alla testa. Strano ho pensato le prime volte, trattandosi di una persona che conosco da così poco tempo.

     Poi ho capito.

     Qualche anno fa, correva l'anno 2009, per una malattia chiamata endometriosi sono stata messa in coma farmacologico, dopo un intervento di 9 ore. Non ho ricordi di quei giorni, se non la certezza di essere stata in paradiso. Io sono atea quindi non so se sia giusto definirlo così. Ma chiamiamolo così. Era tutto luminoso e azzurro e silenzioso. E io ero felice, beata e in pace. C'erano tante altre persone ed avevano tutte un vestito bianco. Non ho mai raccontato a nessuno questa cosa.. e non so perchè io lo stia facendo, ma mi è venuto spontaneo.

     Anche Luca è lì. Ne sono certa, Luca è proprio lì. E ogni tanto ci fa capolino, perchè è vivo e presente con il suo sorriso, quello che ho visto nelle foto del libro, e con il suo grande altruismo, che traspare da ogni pagina.

     Non sono mamma e non lo sarò mai, ma immagino che la sua mancanza fisica sia per voi immensa, nonostante sono certa lo sentiate sempre nel vostro cuore.

     Perdonate l'invadenza di questa mia lettera e se potete accettate queste parole buttate nero su bianco senza troppa logica.

     Un abbraccio affettuoso.

 

Marina C.

     Sto pensando alla meravigliosa lezione di vita che ho avuto stasera... Ho partecipato alla serata in ricordo di Luca Bassi, oggi avrebbe 40 anni, 8 anni fa una terribile malattia se l'è portato via... nooo non è vero... Luca vive incarnato nella forza che mamma Piera e papà Lorenzo trovano ogni giorno per portare avanti il progetto dell'associazione che porta il suo nome... Luca vive nel ricordi di tutte le persone che stasera hanno gremito il teatro San Rocco, sono mamma ma stasera ho pianto come una bambina nel sentir leggere alcune pagine del suo libro, la sua ironia, la sua voglia di vivere la vita, quella voglia che neanche la morte è riuscita a portargli via, perché Luca l'ha trasmessa a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

     Buon compleanno Luca.

 

Michele

 

Preghiera di Michele per Luca

 

Ora possono essere ovunque.
Noi li immaginiamo attorno a te.
Li pensiamo in pace, vicini, protettivi.
Li vediamo presenti nelle cose e nei valori.
Signore, mantienici vivo il loro ricordo e ispiraci per continuare i loro sogni.
Aiutaci a far risorgere ciò che muore; te lo chiediamo per non perderci nel tempo.

 

Piera

 

Ricordo di un Natale

 

     Sono in ematologia con Luca, lui sta lottando per vivere, io sto lottando per non perderlo. Ogni paziente è attaccato ad una macchina ed il suono delle macchine scandisce il battito del cuore e ti dice che sei ancora vivo.

     Luca mi guarda e mi dice " mamma siediti qui vicino a me" ed io gli chiedo "perchè vuoi che mi sieda li"....così ti guardo.....mi risponde Luca.

     Io sono ancora seduta lì, in quella sedia accanto ad un letto dell'ematologia, con lo sguardo di Luca che mi accarezza. Restiamo lì, io e lui , sono trascorsi quattro anni , ma noi siamo sempre là, accanto a tutti coloro che si avvicendano in quei letti, pazienti, medici e personale e Luca mi dice " quando guarirò voglio aiutare la ricerca", voglio aiutare l'ematologia, questa ematologia del policlinico di Pavia.

     È la notte di Natale e noi siamo là, io, Lorenzo e Luca, ci guardiamo negli occhi, ci teniamo per mano e sorridiamo, fiduciosi che ci sarà un giorno in cui il rumore di quelle macchine a cui sei legato giorno e notte faranno scorrere dentro di te linfa che ti regalerà la vita. Siamo "Luca per non perdersi nel tempo", viviamo per raccogliere fondi per la lotta contro i linfomi, i mielomi e le leucemie, uniti a PaviAIL.

     Buon Natale a tutti, grazie per sostenerci, aiutarci e lottare con noi.

     Buon Natale da noi, con Luca in quel reparto, il nostro Natale è là, stanza 18, letto accanto alla finestra, le macchine che suonano tutta la notte ed il sorriso di Luca che non si perde nel tempo.

     Auguri, che sia un Natale di pace, salute e serenità per tutti.

 

Silvia

     Cara Sig.ra Bassi,

     ci ho pensato un pò a darle questa foto perche non sapevo se l'avrei intristita di più o resa contenta. Questa foto a me rende contenta, mi ricorda quelle meravigliose estati di tantissimi anni fa che io, Luca ed Alex passavamo a ... , pomeriggi interi a parlare, sempre mille cose da dirci, sempre contenti.

     Oggi siamo qui e a me di Luca resta questo, il suo sorriso da ragazzino. Quel ragazzino a cui ho voluto tanto bene, quel ragazzino che poi crescendo ha preso strade diverse dalle mie, pur restandomi nel cuore. Sa, io non sto onorando Luca con grandi gesti di beneficenza o cose simili, e molti credono che io sia un mostro per questo, ma se è vero che un uomo vive fin tanto che qualcuno lo ricorda, mi creda che Luca vivrà finchè io vivrò, perchè non passa giorno che io non lo ricordi, e vivrà fin che vivranno tutte le persone che sentono da me parlare di lui, che sanno quanto fosse speciale senza conoscerlo !

     Spero di non essere stata sfacciata e di non averla offesa in alcun modo.

     Un caro ed affettuoso saluto.

 

Simone L.

     Buon compleanno!

     Ne abbiamo passate tante (e le più non si possono raccontare )... So che eri lì con noi ai miei 40 ... Anche noi ci siamo con la mente, con il cuore e con l’anima ! Ti mandiamo un grande abbraccio ! Vedrai che qualcosa bolle in pentola ... Ancora auguri amico mio!

Stampa

"Non solo illusione", di Giuseppe Porqueddu



 



 

12 Dicembre 2019

 

Video

 

Insieme con Luca

Presentazione di "Camera 18"

Vola - Luca Bassi & Luca Mauceri

Presentazione 2017

Anteprima cena 2016

7 Luglio 2016 - Cena

Luca

Laura Beltrametti, Notturno op. 9 n. 2
(video di Diego Bianchi)

Certosa Cantù, 6 Ottobre 2019

Da Luca, per non perdersi nel tempo

Link









Ringraziamenti

 

 

Luca e noi come Associazione di Luca per non perdersi nel tempo, siamo profondamente grati indistintamente a tutti voi che ci aiutate partecipando ai vari eventi, tesserandovi, acquistando il vino e sostenendoci con il vostro affetto.

La nostra riconoscenza in particolare:

  • a tutti gli artisti ed ai cantanti che ci offrono gratuitamente il loro tempo

  • a tutti i volontari che ci aiutano

  • a tutti gli Alpini del gruppo di Voghera che sempre sono presenti alle nostre richieste di aiuto

  • a Nino Ghisiglieri, autore superlativo di tutta la nostra grafica

  • a Giovanni Gatti per il primo sito di Luca

  • ed infine a Marco Di Pietro, per il grande impegno ed il grande lavoro con cui ha creato il nuovo e bellissimo sito di Luca.